corsi formazione Milano

La formazione in azione

L'Istituto Nuova Monteceneri è un punto di riferimento a Milano per la didattica e l'offerta formativa.

Il personale, altamente qualificato nella docenza e organizzazione corsi di formazione, progetta e realizza percorsi di recupero didattico, formazione linguistica e informatica, orientamento ed educazione mirati allo sviluppo complessivo delle persone. 

Gli interventi che l'Istituto si propone, sono quelli che intendono sfruttare tutti gli strumenti culturali di natura linguistica, comunicativa, scientifica, logica, tecnologica che possano risultare utili agli allievi.
Sia per la risoluzione dei problemi sia per la costruzione di schemi interpretativi della realtà. 

Gli interventi di istruzione, differenziati rispetto agli specifici indirizzi in cui la scuola è articolata, sono attenti a mantenere innovative le conoscenze, ricercando in ogni disciplina, ciò che è destinato a rimanere comunque un concetto fondamentale di base, al di là dei concetti che presumibilmente decadono per l'evoluzione tecnologica e di mercato.

La scuola intende assumere il ruolo di un centro di educazione permanente, attivando iniziative anche a favore di situazioni di emarginazione sociale e difficoltà di accesso alla cultura. 

Per mantenere aggiornate informazione e formazione, si mette a disposizione il sito internet dell'Istituto, chiaro e costantemente aggiornato su didattica e novità.

Conoscenze e Abilità

corsi formazione e recupero scoolastico milano

Gli studenti possono acquisire le competenze-chiave attraverso le conoscenze e le abilità di base.


  • Conoscenze e competenze hanno come primo obiettivo la padronanza della lingua italiana in modo da acquisire le capacità di gestire la comunicazione orale, di leggere, comprendere e interpretare testi di vario tipo e di produrre lavori scritti con molteplici finalità.
    Risulta ovvia l’importanza che l’Istituto attribuisce alla conoscenza di almeno una lingua straniera, alla capacità di fruire del patrimonio artistico e letterario, all'utilizzo delle tecnologie della comunicazione e dell’informazione.

  • L’area matematica si fonda sulla capacità di utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, di confrontare e analizzare figure geometriche, di individuare e risolvere problemi e di analizzare dati e interpretarli, sviluppando deduzioni e ragionamenti.

  • L’area scientifico-tecnologica viene sviluppata con particolare attenzione a metodi, concetti e atteggiamenti indispensabili per porsi domande, osservare e comprendere il mondo naturale e quello delle attività umane e contribuire al loro sviluppo nel rispetto dell’ambiente e della persona.
    In questo campo nello svolgimento della didattica curriculare assumeranno particolare rilievo l’apprendimento incentrato sull’esperienza e l’attività di laboratorio.

  • L’area storico-sociale riguarda la capacità di percepire gli eventi storici a livello locale, nazionale, europeo e mondiale, cogliendone le connessioni con i fenomeni sociali ed economici; anche favorendo la partecipazione responsabile alla vita sociale nel rispetto dei valori dell’inclusione e dell’integrazione.

  • La scuola e i docenti si impegnano a utilizzare metodologie e modelli innovativi nell'organizzazione della didattica: questo valorizza la loro libertà di insegnamento e di professionalità.

  • La costruzione di una buona scuola capace di educare dipende soprattutto dal lavoro degli insegnanti e non da proposte “calate dall'alto”.
    Gli strumenti essenziali per questo percorso sono l’orientamento dei giovani e delle loro famiglie, la formazione dei docenti e il monitoraggio e la valutazione dei risultati progressivamente conseguiti.
formazione Milano
PIANO FORMATIVO



Il programma didattico inizia dalla centralità degli allievi, coinvolgendo anche le famiglie nel dialogo, attraverso la programmazione didattica ed educativa, oltre all’osservazione dei risultati utili per raggiungere il sostegno e il recupero scolastico.


Per realizzare le finalità formative si ritiene importante:

  • Imparare ad imparare: ogni giovane deve acquisire un proprio metodo di studio e di lavoro
  • Progettare: ogni giovane deve essere capace di utilizzare le conoscenze apprese per darsi obiettivi significativi e realistici. Questo richiede la capacità di individuare priorità, valutare i vincoli e le possibilità esistenti, definire strategie di azione, fare progetti e verificarne i risultati
  • Comunicare: ogni giovane deve poter comprendere messaggi di complessità diverse, nelle varie forme comunicative e deve poter comunicare in modo efficace utilizzando i diversi linguaggi
  • Collaborare e partecipare: ogni allievo deve saper interagire con gli altri, comprendendone i diversi punti di vista e le necessità
  • Agire in modo autonomo e responsabile: ogni giovane deve saper riconoscere il valore delle regole e delle responsabilità personali
  • Risolvere problemi: ognuno deve saper affrontare situazioni problematiche e saper contribuire a risolverle
  • Individuare collegamenti e relazioni: ogni giovane deve possedere strumenti che gli permettano di affrontare la complessità del vivere nella società globale del nostro tempo.
  • Acquisire ed interpretare l’informazione: deve poter acquisire ed interpretare criticamente l’informazione ricevuta, valutandone l’attendibilità e l’utilità, distinguendo fatti e opinioni.